Mantenere vitale la propria presenza online è fondamentale per una strategia digital di successo. Oltre a strumenti come blog e social network, l’email marketing gioca ancora un ruolo molto importante per le aziende che vogliono comunicare le proprie novità con newsletter e fidelizzare i clienti. Se siete alle prime armi ecco qualche consiglio su come fare email marketing da zero.

Iscrizione alla newsletter: semplice e veloce

Potersi iscrivere facilmente alla newsletter è un punto a vostro favore. Il bottone che porta al form d’sottoscrizione deve essere ben visibile e deve essere chiaro fin da subito che, cliccandolo, gli utenti inizieranno la procedura di iscrizione alla newsletter. Per tanto, scegliete testi come “Iscriviti alla newsletter” o “Resta aggiornato iscrivendoti alla nostra newsletter”, invece di frasi che possono essere male interpretate come “Ricevi le novità” oppure domande come “Vuoi restare in contatto con noi?”.
Sulla pagina che ospita il form d’iscrizione specificate quante newsletter riceverà l’utente e con quale cadenza (ad esempio: ad ogni aggiornamento, ad ogni offerta, una volta a settimana, mensilmente, ecc…).
L’utente deve poter compilare il form d’iscrizione velocemente. Prevedete solo i campi che realmente vi servono. Nome, cognome, email e una verifica di autenticità sono più che sufficienti per poter iniziare a costruire il vostro database di contatti.

Email marketing mobile friendly

Sono più di 3 milioni gli italiani che leggono le email da dispositivi mobili, quindi è assolutamente necessario che la newsletter sia ben leggibile da smartphone e tablet. Non prestare attenzione a questo dettaglio porta gli utenti a perdere interesse per le vostre comunicazioni, a cancellare le vostre email senza averle nemmeno lette e a disiscrizioni di massa.

Test di invio tra colleghi

È buona norma fare dei test interni prima di far partire la vostra newsletter a tutti i sottoscrittori. Fate delle prove e inviate l’email al vostro indirizzo e a quello dei vostri collaboratori. Chiedete loro di controllare il buon funzionamento dei link, se ci sono errori di scrittura e se riescono a leggere bene la newsletter su più dispositivi.

Riferimenti social nella newsletter

Inserire bottoni e link di riferimento ai vostri account social vi permetterà di aumentare il numero dei like e dei follower. Che siate presenti solo su Facebook, oppure anche su Instagram, Linkedin, Google+ e altri, inserendo le rispettive icone, gli utenti potranno velocemente seguirvi anche su altre piattaforme. Per chiudere il cerchio e utilizzare i social come volano per rinfoltire il vostro database, inserite un modulo di iscrizione alla newsletter sulle piattaforme che ritenete più opportune.

Calendario degli invii

Ogni quanto inviare la newsletter? Per scegliere se spedire ogni giorno, ogni settimana, ogni mese o ancora più raramente, dovete prima pensare in quanto tempo voi riuscite a produrre nuovi contenuti. Tenete conto della durata delle offerte che promuovete o della quantità di articoli che riuscite a pubblicare sul vostro blog. Prevedete inoltre degli invii speciali in occasione di alcuni eventi, come ad esempio festività e chiusura degli uffici.